A Napoli l’alternativa c’è, si chiama Movimento 5 Stelle.

Foto di gruppo della municipalità bagnoli fuorigrotta
Troppa parte della società civile langue, latita, molte persone sono oramai inavvicinabili per chiunque cerchi di far politica, spesse volte è inutile cercare di spiegare chi si è o chi non si è, il lavoro compiuto dai “politici” e dalla loro “informazione” per distruggere ogni speranza dei cittadini di poter incidere sulla pubblica amministrazione è stato esemplare, vincente, a volte temo addirittura definitivo, e ogni nuova scadenza elettorale, come le prossime elezioni comunali, si trasforma in un orgia di false promesse e speranze infrante, in mezzo alla quale si nascondono i pochi messaggi di vero cambiamento.

Per riuscire si deve programmare un percorso a lungo termine, si deve iniziare col costruire un’ alternativa avendo cura di attrarre quello speciale tipo di cittadino che è disposto a sacrificare le sue risorse pur di ottenere che il mondo intorno a lui migliori, un tipo di cittadino che non si aspetta grazie o posti di lavoro o soldi o l’amore degli dei, ma solo di fare qualcosa di buono, di spostare un po l’ago della bilancia dalla parte del giusto.

Dopo aver dato vita all’ alternativa, la si deve far conoscere e la si deve far crescere, la si deve far camminare fra la gente e permettere che tutti possano valutare la differenza, molti passano disinteressandosi, altri disprezzando, tantissimi ignorando e alcuni addirittura odiando, ma fra tutti alcuni si fermano, pongono domande,segnalano problemi,indicano soluzioni, nel dialogo si rendono conto di ascoltare proprio quel che avrebbero voluto sentire dire o dire a loro volta, si rendono conto di non poter chiedere di più ad altri cittadini ESATTAMENTE come loro, sono cittadini che probabilmente avranno voglia di partecipare a costruire il loro pezzetto di alternativa.

E così intorno ad uno seme fatto di poche,splendide, persone, cresce un gruppo e tante iniziative, si sviluppano rapporti, ed il quartiere torna a vivere fra facce e voci che sentiamo amiche, e non puoi piu’ sperare di attraversarlo senza incontrare una mano amica, uno sguardo di intesa, una persona con la quale scambiare quattro gradevolissime chiacchiere, e nel farlo ti rendi conto che già questa è una piccola rivoluzione, il tessuto sociale che si ricompone, le porte degli appartamenti che si aprono e non sono più prigioni, e la strada diventa un posto in cui star bene, non più quel che si calpesta quando si è fuori dalla propria tana.

Un pezzo di questo percorso è stato fatto, ed ora a Napoli, l’alternativa c’e’, si chiama Movimento 5 Stelle, si muove fra la gente di tutti i quartieri,da Bagnoli a Soccavo,da Posillipo a Cavalleggeri, da Chiaia ad Agnano, da Pianura a Fuorigrotta, da Ponticelli e San Giovanni, dal Vomero a Barra, ed è fatto dalle persone che in quei quartieri vivono e vogliono renderli migliori.

Se senti la necessita di un miglioramento, se sei stanco dei partiti e dei politicanti che si comportano come mercanti,ora hai una scelta, che non consiste nel delegare, ma nel partecipare, non ti chiederemo mai di fidarti, ma ti invitiamo a venire a vedere, partecipa alle nostre riunioni, sono aperte a tutti, sempre, le decisioni non si prendono in piccoli gruppi nelle stanze chiuse, ma fra tutti coloro che partecipano.

L’alternativa c’e’, non fidarti, vieni a vedere.

Qui trovate tutte le informazioni che vi servono per contattarmi:
Tiziano De Simone: Contatti

E qui quelle per contattare il MoVimento:
Il Movimento a Napoli

Tiziano De Simone
Movimento 5 stelle
Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*