E pista o non pista pedaleremo a Napoli.

Foto dell' ingresso della Crypta NeapolitanaTempo fa in una riunione del MoVimento a 5 stelle della Xa municipalità (Bagnoli Fuorigrotta) decidemmo di far seguito ad alcune dichiarazioni del sindaco Luigi De Magistris relative all’ inaugurazione per la primavera della più lunga pista ciclabile d’ Europa fra Bagnoli e S. Giovanni, la notizia ci fece un immenso piacere, seppur l’accogliemmo con un certo scetticismo per quanto concerneva i tempi. Al fine di sensibilizzare la cittadinanza su una tematica così importante decidemmo di organizzare “l’inaugurazione” della pista per inizio primavera.

Purtroppo sia i concomitanti eventi (Louis Vitton Cup, maratona…) sia una certa pressione da parte di alcuni, iscritti e non all’evento, ci hanno portato a posticipare la data fino a giungere alla decisione di farla, a questo punto inderogabilmente, Domenica 3 Giugno quando ormai i lavori sarebbero dovuti essere prossimi alla conclusione.

Vogliamo fare pressione sulla giunta affinché si dia una mossa, affinché comprenda che la mobilità sostenibile non è uno slogan, affinchè comprenda che il tempo delle promesse a vuoto è finito. Avrei applaudito ed esultato se la pista ad inizio primavera fosse stata non dico pronta, come dichiarato, ma almeno ad un punto compatibile con le promesse, applaudirò (poco) anche se sarà pronta entro il 2013, ma dopo, per quanto mi riguarda, finita o meno sarà solo una promessa non mantenuta, perché il compito della politica non deve e non puo’ essere “accontentare più o meno” i cittadini e nemmeno fare promesse a vuoto, ma rispettare i PATTI sanciti dai programmi e dal voto.

Ciò premesso, Domenica 3 Giugno ci sarà la biciclettata (qui troverete tutti i dettagli), ognuno può invitare  amici proporre idee e realizzarle affinché sia una giornata vivace e viva, e non parlo solo dei MoViemntisti, ma anche di tutti coloro a cui sta a cuore la mobilità sostenibile che non vuol dire solo bici ma anche un trasporto pubblico degno di questo nome.

Faremo anche pressione affinché la pista passi per la Crypta Neapolitana, una simile struttura non può versare in stato d’abbandono. Percorrerla, in bici o a piedi, significherebbe per un Napoletano ritrovare una vivibilità dimenticata, ricordare un pezzo della sua storia millenaria, riscoprire che forse non c’è bisogno di guardare al futuro, ma al passato.

La nostra biciclettata non raggiungerà S. Giovanni come avremmo voluto, ma si fermerà fuori alla Crypta, questo sia per i motivi accenati che per segnalare quanto sia di fatto impossibile passare da Fuorigrotta a Mergellina in condizioni di sicurezza, la linea 6 (su cui è possibile portare le bici) è chiusa nei fine settimana e la linea 2 non permette il trasporto delle bici.

Comunque una biciclettata resta una biciclettata, in contemporanea a noi e su un pezzo di percorso coincidente i Cicloverdi FIAB hanno organizzato un uscita (qui le info), noi partiremo da Bagnoli e giunti alla Crypta torneremo indietro per accompagnare a casa chi voleva solo sgranchirsi le gambe e testimoniare la sua volotà di rendere napoli una città “ciclabile”, ma gli altri potranno tranquillamente proseguire la passeggiata verso Pozzuoli e godersi un altro pezzo meraviglioso della nostra terra.

Per ora via Caracciolo è preclusa ai ciclisti che non vogliano respirare i gas di scarico in galleria e rischiare di cadere rovinosamente, ma presto ce la riprenderemo, da Bagnoli a San Giovanni passando per la Crypta!

Ci vediamo Domenica!

EVENTO FB

EVENTO MeetUp

Tiziano De Simone

Contattami.
Seguimi su Twitter ([email protected])

7 pensieri su “E pista o non pista pedaleremo a Napoli.”

    1. Ciao Flapane, come vedi finalmente si parte! Quoto Guido, costa tanto, ma ne vale sicuramente la pena, soprattutto con il trasporto pubblico al collasso.

  1. Vero, ma varebbe più di una nuova metropolitana, sai che bello andare a piedi da Fuorigrotta a Mergellina? Io credo ne valga la pena, e poi solo noi lasceremmo in semiabbandono un maufatto storico come la Crypta!

    Spero tu sarai dei nostri 🙂

  2. Verso le 9 e mezzo mi trovavo all’incrocio Diocleziano/Cavalleggeri, e c’erano tre ciclisti (non in gruppo) che andavano in direzione Mostra d’Oltremare. Spero che la manifestazione abbia avuto un bel seguito.

  3. No, noi siamo partiti dal pontile alle 10:15, e ci siamo uniti agli altri (fuori alla mostra) alle 10:40Non eravamo in molti, ma nemmeno in pochi, dopo posto qualche foto, purtroppo FB ha impedito l’invio di un messaggio a tutti i partecipanti per dare un richiamo, comunque è stata una mattinata splendida! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*