Archivi categoria: Comunicati Stampa

+ foto C.S. PROPOSTA STRUTTURALE PER LA GESTIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI A NAPOLI

doc icon C.S.-PROPOSTA-STRUTTURALE-PER-LA-GESTIONE-DELLA-FRAZIONE-ORGANICA-DEI-RIFIUTI-A-NAPOLI.docx
doc icon I-CITTADINI-DELLA-IV-MUNICIPALITA’-DENUNCIANO.-SITI-DI-STOCCAGGIO-TEMPORANEO-IN-PERMANENTE-STATO-DI-DEGRADO.docx

COMUNICATO

STAMPA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI NAPOLI
PROPOSTA

STRUTTURALE PER LA GESTIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI A

NAPOLI

NAPOLI, 11/12/’13 – Venerdì 13 dicembre, alle ore 9:30, si terrà un incontro promosso dal Movimento 5 Stelle con l’amministrazione comunale di Napoli, presso la sala Nugnes (via Verdi). L’appuntamento nasce dall’esigenza di approfondire alcuni aspetti relativi alla raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani della città di Napoli.

In particolare, sarà affrontato il tema cruciale del trattamento della frazione organica, che vede al momento l’amministrazione impegnata in scelte contraddittorie e comunque migliorabili con la partecipazione dei cittadini. Si fa riferimento, da un lato, al bando per la costruzione del bio-digestore a Scampia; dall’altro, alla decisione di affidare la raccolta dell’umido non più al porta a porta ma a bidoncini sistemati per la strada (almeno nelle zone dove il porta a porta non è ancora funzionante). Riguardo al primo punto, il M5S propone una strategia non basata su un singolo mega-impianto (quale quello di Scampia), problematico sotto il profilo dell’impatto urbano e degli scarti (acque reflue e fanghi), ma su una serie di impianti di quartiere aerobici (come quello in costruzione nel carcere di Secondigliano), che non presentano gli stessi inconvenienti e possono avvicinare il tema del compostaggio alla vita quotidiana dei cittadini.

Riguardo al secondo punto, il M5S sottolinea la necessità di garantire una raccolta di umido di qualità, che non può certo essere assicurata dai bidoni nelle strade ma solo dal porta a porta in tutta la città. Più in generale, occorre fare un bilancio dell’esperienza della raccolta porta a porta, a fronte di un risultato che vede il servizio poco efficiente, con una raccolta differenziata ferma a poco oltre il 20%.

Occorre infine incentivare i comportamenti virtuosi dei cittadini, con riduzioni della Tares basate su sistemi di conferimento certificati.

In definitiva, un complesso di proposte che possono migliorare sensibilmente il servizio a parità di costi se non a costi inferiori, che chiamino i cittadini alla partecipazione attiva quotidiana.
All’incontro parteciperanno i cittadini parlamentari Paola Nugnes, Vega Colonnese e Roberto Fico, con una delegazione di tecnici del M5S, accompagnati da una delegazione di cittadini attivi.

L’iniziativa è aperta al pubblico nei limiti della capienza della sala Nugnes. I giornalisti sono invitati.

MoVimento 5 Stelle Napoli
([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

doc icon C.S.-PROPOSTA-STRUTTURALE-PER-LA-GESTIONE-DELLA-FRAZIONE-ORGANICA-DEI-RIFIUTI-A-NAPOLI.docx
doc icon I-CITTADINI-DELLA-IV-MUNICIPALITA’-DENUNCIANO.-SITI-DI-STOCCAGGIO-TEMPORANEO-IN-PERMANENTE-STATO-DI-DEGRADO.docx

COMUNICATO
STAMPA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI NAPOLI

PROPOSTA
STRUTTURALE PER LA GESTIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI A
NAPOLI

NAPOLI, 11/12/’13 –
Venerdì 13 dicembre, alle ore 9:30, si
terrà
un incontro promosso
dal
Movimento 5 Stelle con l’amministrazione comunale di
Napoli
, presso la sala Nugnes (via Verdi). L’appuntamento nasce
dall’esigenza di approfondire alcuni aspetti relativi alla
raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani
della città di Napoli.

In particolare, sarà
affrontato il tema cruciale del trattamento della frazione
organica
, che vede al momento l’amministrazione impegnata in
scelte contraddittorie e comunque migliorabili con la
partecipazione dei cittadini.

Si fa riferimento, da un
lato, al bando per la costruzione del bio-digestore a Scampia;
dall’altro, alla decisione di affidare la raccolta dell’umido
non più al porta a porta ma a bidoncini sistemati per la strada

(almeno nelle zone dove il porta a porta non è ancora funzionante).

Riguardo al primo
punto, il M5S propone una strategia non basata su un singolo
mega-impianto
(quale quello di Scampia), problematico
sotto il profilo dell’impatto urbano e degli scarti (acque reflue e
fanghi), ma su una serie di impianti di quartiere aerobici (come
quello in costruzione nel carcere di Secondigliano), che non
presentano gli stessi inconvenienti e possono avvicinare il tema del
compostaggio alla vita quotidiana dei cittadini.
Riguardo al secondo
punto, il M5S sottolinea la necessità di garantire una raccolta
di
umido di qualità, che non può certo essere
assicurata dai bidoni nelle strade ma solo dal porta a porta
in tutta la città. Più in generale, occorre fare un bilancio
dell’esperienza della raccolta porta a porta, a fronte di un
risultato che vede il servizio poco efficiente, con una
raccolta differenziata ferma a poco oltre il 20%.

Occorre infine
incentivare i comportamenti virtuosi dei cittadini, con
riduzioni della Tares basate su sistemi di conferimento certificati.

In definitiva, un
complesso di proposte che possono migliorare sensibilmente il
servizio a parità di costi se non a costi inferiori, che chiamino i
cittadini alla partecipazione attiva quotidiana.
All’incontro
parteciperanno i cittadini parlamentari Paola Nugnes, Vega Colonnese
e Roberto Fico, con una delegazione di tecnici del M5S, accompagnati
da una delegazione di cittadini attivi.
L’iniziativa è
aperta al pubblico nei limiti della capienza della sala Nugnes. I
giornalisti sono invitati.


MoVimento 5 Stelle Napoli

([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

doc icon C.S.-PROPOSTA-STRUTTURALE-PER-LA-GESTIONE-DELLA-FRAZIONE-ORGANICA-DEI-RIFIUTI-A-NAPOLI.docx
doc icon I-CITTADINI-DELLA-IV-MUNICIPALITA’-DENUNCIANO.-SITI-DI-STOCCAGGIO-TEMPORANEO-IN-PERMANENTE-STATO-DI-DEGRADO.docx

COMUNICATO
STAMPA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI NAPOLI

PROPOSTA
STRUTTURALE PER LA GESTIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI A
NAPOLI

NAPOLI, 11/12/’13 –
Venerdì 13 dicembre, alle ore 9:30, si
terrà
un incontro promosso
dal
Movimento 5 Stelle con l’amministrazione comunale di
Napoli
, presso la sala Nugnes (via Verdi). L’appuntamento nasce
dall’esigenza di approfondire alcuni aspetti relativi alla
raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani
della città di Napoli.

In particolare, sarà
affrontato il tema cruciale del trattamento della frazione
organica
, che vede al momento l’amministrazione impegnata in
scelte contraddittorie e comunque migliorabili con la
partecipazione dei cittadini.

Si fa riferimento, da un
lato, al bando per la costruzione del bio-digestore a Scampia;
dall’altro, alla decisione di affidare la raccolta dell’umido
non più al porta a porta ma a bidoncini sistemati per la strada

(almeno nelle zone dove il porta a porta non è ancora funzionante).

Riguardo al primo
punto, il M5S propone una strategia non basata su un singolo
mega-impianto
(quale quello di Scampia), problematico
sotto il profilo dell’impatto urbano e degli scarti (acque reflue e
fanghi), ma su una serie di impianti di quartiere aerobici (come
quello in costruzione nel carcere di Secondigliano), che non
presentano gli stessi inconvenienti e possono avvicinare il tema del
compostaggio alla vita quotidiana dei cittadini.
Riguardo al secondo
punto, il M5S sottolinea la necessità di garantire una raccolta
di
umido di qualità, che non può certo essere
assicurata dai bidoni nelle strade ma solo dal porta a porta
in tutta la città. Più in generale, occorre fare un bilancio
dell’esperienza della raccolta porta a porta, a fronte di un
risultato che vede il servizio poco efficiente, con una
raccolta differenziata ferma a poco oltre il 20%.

Occorre infine
incentivare i comportamenti virtuosi dei cittadini, con
riduzioni della Tares basate su sistemi di conferimento certificati.

In definitiva, un
complesso di proposte che possono migliorare sensibilmente il
servizio a parità di costi se non a costi inferiori, che chiamino i
cittadini alla partecipazione attiva quotidiana.
All’incontro
parteciperanno i cittadini parlamentari Paola Nugnes, Vega Colonnese
e Roberto Fico, con una delegazione di tecnici del M5S, accompagnati
da una delegazione di cittadini attivi.
L’iniziativa è
aperta al pubblico nei limiti della capienza della sala Nugnes. I
giornalisti sono invitati.


MoVimento 5 Stelle Napoli

([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

doc icon C.S.-PROPOSTA-STRUTTURALE-PER-LA-GESTIONE-DELLA-FRAZIONE-ORGANICA-DEI-RIFIUTI-A-NAPOLI.docx
doc icon I-CITTADINI-DELLA-IV-MUNICIPALITA’-DENUNCIANO.-SITI-DI-STOCCAGGIO-TEMPORANEO-IN-PERMANENTE-STATO-DI-DEGRADO.docx

COMUNICATO
STAMPA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI NAPOLI

PROPOSTA
STRUTTURALE PER LA GESTIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI A
NAPOLI

NAPOLI, 11/12/’13 –
Venerdì 13 dicembre, alle ore 9:30, si
terrà
un incontro promosso
dal
Movimento 5 Stelle con l’amministrazione comunale di
Napoli
, presso la sala Nugnes (via Verdi). L’appuntamento nasce
dall’esigenza di approfondire alcuni aspetti relativi alla
raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani
della città di Napoli.

In particolare, sarà
affrontato il tema cruciale del trattamento della frazione
organica
, che vede al momento l’amministrazione impegnata in
scelte contraddittorie e comunque migliorabili con la
partecipazione dei cittadini.

Si fa riferimento, da un
lato, al bando per la costruzione del bio-digestore a Scampia;
dall’altro, alla decisione di affidare la raccolta dell’umido
non più al porta a porta ma a bidoncini sistemati per la strada

(almeno nelle zone dove il porta a porta non è ancora funzionante).

Riguardo al primo
punto, il M5S propone una strategia non basata su un singolo
mega-impianto
(quale quello di Scampia), problematico
sotto il profilo dell’impatto urbano e degli scarti (acque reflue e
fanghi), ma su una serie di impianti di quartiere aerobici (come
quello in costruzione nel carcere di Secondigliano), che non
presentano gli stessi inconvenienti e possono avvicinare il tema del
compostaggio alla vita quotidiana dei cittadini.
Riguardo al secondo
punto, il M5S sottolinea la necessità di garantire una raccolta
di
umido di qualità, che non può certo essere
assicurata dai bidoni nelle strade ma solo dal porta a porta
in tutta la città. Più in generale, occorre fare un bilancio
dell’esperienza della raccolta porta a porta, a fronte di un
risultato che vede il servizio poco efficiente, con una
raccolta differenziata ferma a poco oltre il 20%.

Occorre infine
incentivare i comportamenti virtuosi dei cittadini, con
riduzioni della Tares basate su sistemi di conferimento certificati.

In definitiva, un
complesso di proposte che possono migliorare sensibilmente il
servizio a parità di costi se non a costi inferiori, che chiamino i
cittadini alla partecipazione attiva quotidiana.
All’incontro
parteciperanno i cittadini parlamentari Paola Nugnes, Vega Colonnese
e Roberto Fico, con una delegazione di tecnici del M5S, accompagnati
da una delegazione di cittadini attivi.
L’iniziativa è
aperta al pubblico nei limiti della capienza della sala Nugnes. I
giornalisti sono invitati.


MoVimento 5 Stelle Napoli

([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

doc icon C.S.-PROPOSTA-STRUTTURALE-PER-LA-GESTIONE-DELLA-FRAZIONE-ORGANICA-DEI-RIFIUTI-A-NAPOLI.docx
doc icon I-CITTADINI-DELLA-IV-MUNICIPALITA’-DENUNCIANO.-SITI-DI-STOCCAGGIO-TEMPORANEO-IN-PERMANENTE-STATO-DI-DEGRADO.docx

COMUNICATO
STAMPA DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI NAPOLI

PROPOSTA
STRUTTURALE PER LA GESTIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI A
NAPOLI

NAPOLI, 11/12/’13 –
Venerdì 13 dicembre, alle ore 9:30, si
terrà
un incontro promosso
dal
Movimento 5 Stelle con l’amministrazione comunale di
Napoli
, presso la sala Nugnes (via Verdi). L’appuntamento nasce
dall’esigenza di approfondire alcuni aspetti relativi alla
raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani
della città di Napoli.

In particolare, sarà
affrontato il tema cruciale del trattamento della frazione
organica
, che vede al momento l’amministrazione impegnata in
scelte contraddittorie e comunque migliorabili con la
partecipazione dei cittadini.

Si fa riferimento, da un
lato, al bando per la costruzione del bio-digestore a Scampia;
dall’altro, alla decisione di affidare la raccolta dell’umido
non più al porta a porta ma a bidoncini sistemati per la strada

(almeno nelle zone dove il porta a porta non è ancora funzionante).

Riguardo al primo
punto, il M5S propone una strategia non basata su un singolo
mega-impianto
(quale quello di Scampia), problematico
sotto il profilo dell’impatto urbano e degli scarti (acque reflue e
fanghi), ma su una serie di impianti di quartiere aerobici (come
quello in costruzione nel carcere di Secondigliano), che non
presentano gli stessi inconvenienti e possono avvicinare il tema del
compostaggio alla vita quotidiana dei cittadini.
Riguardo al secondo
punto, il M5S sottolinea la necessità di garantire una raccolta
di
umido di qualità, che non può certo essere
assicurata dai bidoni nelle strade ma solo dal porta a porta
in tutta la città. Più in generale, occorre fare un bilancio
dell’esperienza della raccolta porta a porta, a fronte di un
risultato che vede il servizio poco efficiente, con una
raccolta differenziata ferma a poco oltre il 20%.

Occorre infine
incentivare i comportamenti virtuosi dei cittadini, con
riduzioni della Tares basate su sistemi di conferimento certificati.

In definitiva, un
complesso di proposte che possono migliorare sensibilmente il
servizio a parità di costi se non a costi inferiori, che chiamino i
cittadini alla partecipazione attiva quotidiana.
All’incontro
parteciperanno i cittadini parlamentari Paola Nugnes, Vega Colonnese
e Roberto Fico, con una delegazione di tecnici del M5S, accompagnati
da una delegazione di cittadini attivi.
L’iniziativa è
aperta al pubblico nei limiti della capienza della sala Nugnes. I
giornalisti sono invitati.


MoVimento 5 Stelle Napoli

([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

M5S: INCONTRO CON LE ASSOCIAZIONI LGBT

doc icon CS-Incontro-LGBT-M5S.doc

COMUNICATO STAMPA M5S NAPOLI

INCONTRO MOVIMENTO 5 STELLE – ASSOCIAZIONI LGBT

Il giorno 6 dicembre 2013 alle ore 10:00 nella sede di Arcigay Napoli si terrà l’incontro tra il Movimento 5 Stelle e le associazioni LGBT con i rappresentanti campani e nazionali.

Saranno presenti per il M5S i deputati Luigi Di Maio, vicepresidente della camera; Silvia Giordano, segretaria della commissione affari sociali; Giulia Di Vita, commissione affari sociali; Vega Colonnese, commissione politiche europee; il senatore Sergio Puglia, commissione lavoro; gli attivisti napoletani che hanno organizzato l’incontro. Per le associazioni il direttivo di Arcigay Napoli e alcuni dirigenti nazionali, Vanni Piccolo dell’UNAR, il prof. Paolo Valerio presidente dell’ONIG e direttore del dipartimento di SINAPSI della Federico II.

Lo scopo dell’incontro è di raccogliere le istanza e le richieste della comunità LGBT sui diritti civili alla vigilia della manifestazione dell’8 Dicembre a Roma per protestare contro gli emendamenti fatti alla legge contro l’omo-transfobia.

L’incontro sarà riservato perché vi parteciperanno solo gli invitati, ma i contenuti saranno resi pubblici con una registrazione che faremo, pubblicata su YouTube.

La stampa è invitata a partecipare previo accredito a questo link

https://docs.google.com/forms/d/1PA5mLYVDAq58G3H-sNHpqrPkWsgDF0qW8pAcpyRVfgI/viewform

MoVimento 5 Stelle Napoli

([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

C.S. AZIONE INVESTIGATIVA DEI PARLAMENTARI 5 STELLE NEI CIE E NEI CARA

doc icon C.S.-AZIONE-INVESTIGATIVA-DEI-PARLAMENTARI-5-STELLE-NEI-CIE-E-NEI-CARA.docx

COMUNICATO STAMPA MOVIMENTO 5 STELLE

AZIONE INVESTIGATIVA DEI PARLAMENTARI 5 STELLE NEI
CIE E NEI CARA

NAPOLI, 25/11/’13 – Dopo le parole dei parlamentari
del M5S all’indomani della recente tragedia di Lampedusa che miravano
a responsabilizzare il nostro paese sul tema dell’immigrazione, sulle
sue matrici, sulla clandestinità e i doveri del soccorso, è
iniziata l’8 novembre scorso con l’ispezione parlamentare al Cara di
Bari un’operazione di controllo sulle condizioni di questi centri e
degli immigrati reclusi in attesa d’asilo e d’espulsione. La deputata
Vega
Colonnese (Commissione Politiche Europee), il giorno 16
novembre, ha poi proseguito l’attività ispettiva unendosi ai
colleghi Carlo Sibilia, Arianna Spessotto, Manlio Di Stefano e
Maria Edera Spadoni
per una visita al centro polifunzionale
(Cda, Cie, Cara) di Pian del Lago di Caltanissetta
in cui vivono
stipati 584 stranieri di varie religioni ed etnie, soprattutto
Pakistani, su un massino di 550 mentre altri 180 vivono accampati
all’esterno per mancanza di posto. Il giorno successivo l’ispezione è
proseguita al Cara di Mineo, una struttura privata già nota
alla cronaca per essere stata ‘salvata’ nel 2011 dall’inutilizzo
proprio dalla sua trasformazione in Cara dove la situazione è ancor
più critica con 4mila reclusi su 2mila posti. Promiscuità,
instabilità dovuta all’incomprensione linguistica, lentezza nel
reperire traduttori sono le difficoltà riscontrate con mano dai
parlamentari e a queste, come registrano le cronache, si aggiungono
anche casi di truffa a danno dei reclusi.

Ma l’azione dei cittadini del movimento in
parlamento precede queste visite ispettive e proprio la deputata Vega
Colonnese si era già duramente espressa in un’interrogazione
parlamentare chiedendo “
se l’Italia abbia fatto ricorso
all’ufficio europeo di sostegno per l’asilo (regolamento 19 maggio
2010 n. 439/2010) e quale sostegno operativo tecnico e scientifico
abbia ricevuto; come si intenda far fronte dal punto di vista
economico alla soluzione del problema del flusso; in che maniera
siano stati utilizzati i fondi europei stanziati sino ad ora e in che
modo s’intendano utilizzare quelli previsti dalla Banca europea per
gli investimenti per la gestione dei flussi migratori per il prossimo
triennio.

L’aggravarsi delle difficoltà è alle porte con
la scadenza al 31 dicembre dell’operatività delle due sezioni
aggiunte della “Commissione Territoriale per il riconoscimento
della protezione internazionale” di Siracusa
che ha competenza
su tutte le province di Siracusa, Ragusa, Caltanissetta e Catania e
per questo i parlamentari a 5 Stelle si impegneranno per prolungarne
l’attività, per snellire le procedure e individuare i meccanismi che
le rallentano, per ottenere una riorganizzazione dei centri su
strutture più piccole e meglio gestibili ma al contempo
approfondiranno questioni riguardanti la gestione anche al fine di
scongiurare qualsivoglia speculazione latente – secondo le parole
della cittadina alla camera Vega Colonnese: “Il movimento 5
stelle si metterà all’opera per lavorare sul tema dell’accoglienza
e soprattutto per vigilare sugli appalti e le cooperative che operano
nel settore”

MoVimento 5 Stelle Napoli

([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

M5S: Bene aprire le balle di Taverna del Re per riciclare tutto, no a combustione.

COMUNICATO STAMPA M5S NAPOLI

M5S: Bene aprire le balle di Taverna del Re per riciclare tutto, no a combustione.

 

Venerdì 25/10/13 i parlamentari del M5S, Micillo, Nugnes e Moronese, hanno incontrato il Commissario Straordinario Prof. Ing. Carotenuto per la realizzazione dell’inceneritore a Giugliano (Napoli). L’incontro è avvenuto in presenza dell’assessore Giovanni Romano, il quale ha agevolato l’appuntamento con il Commissario, presso la sede della Regione Campania, in via de Gasperi a Napoli.

I parlamentari del M5S hanno apprezzato la disponibilità dell’assessore Romano, nonché quella del Commissario con il quale hanno a lungo interloquito in merito alla questione dello smaltimento delle Eco-Balle stoccate a Taverna del Re (Giugliano), ed hanno appreso con favore la posizione dello stesso di essere orientato affinchè si proceda all’apertura delle balle.

Operazione questa necessaria per il recupero della materia presente al loro interno e per appurare che vi siano o meno materiali tossico nocivi stipati al loro interno, cosa che ad oggi con le analisi effettuate su alcuni campioni non si è potuta accertare.

Il Commissario ha esposto nella sua relazione (prot. N°77/COMM/2013) e durante l’incontro con il parlamentari del M5S l’opportunità di suggerire il voler riconsiderare il progetto di costruzione di un impianto di incenerimento a Giugliano. Viste le numerose e partecipate manifestazioni cittadine, ed in quanto oggi sono disponibili tecnologie come la torcia al plasma che riuscirebbero ad ottenere rendimenti di conversione dell’energia elettrica diversi dalla combustione e quindi ben più alti, considerato che le balle presentano un basso potere calorifico che le porta al di fuori dei termini di legge che ne consentirebbero la combustione.

I parlamentari del M5S, hanno appreso con favore la notizia che il Commissario non sia orientato alla realizzazione dell’Inceneritore, ma hanno rappresentato durante l’incontro il convincimento che la soluzione migliore per il territorio sia il riciclo totale della materia senza alcuna forma di combustione, nemmeno ad altissime temperature, e che il progetto presentato la settimana precedente all’assessore Romano che prevede la realizzazione di un “distretto del riciclo” continui ad essere la soluzione auspicabile.

Avendo ottenuto finalmente le analisi chimico fisiche (sebbene parziali) il M5S potrà procedere all’elaborazione in maniera più accurata del progetto “distretto per il riciclo” oltre a produrre una stima economica complessiva del progetto, ed il tutto verrà nuovamente fatto pervenire in Regione.

Vale la pena ricordare che sin dal 2010 viene portata avanti questa ipotesi di riciclo totale, dal gruppo di attivisti che sarebbero poi diventati parlamentari.

I parlamentari del M5S attendono quindi di conoscere l’esito dell’incontro di Martedì che ci sarà con i tecnici nominati dal Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, per poi far visita nuovamente al Commissario e all’Assessore.

 

Link: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/campania/2013/10/bene-aprire-le-balle-di-taverna-del-re-perriciclare-tutto-no-a-combustione.html

MoVimento 5 Stelle Napoli
([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

default iconComunicato-Stampa-M5S-Bene-aprire-le-balle-di-Taverna-del-Re-per-riciclare-tutto-no-a-combustione.zipdefault icon Comunicato-Stampa-M5S-Bene-aprire-le-balle-di-Taverna-del-Re-per-riciclare-tutto-no-a-combustione.zip
default icon Comunicato-Stampa-M5S-Bene-aprire-le-balle-di-Taverna-del-Re-per-riciclare-tutto-no-a-combustione.zip
default icon Comunicato-Stampa-M5S-Bene-aprire-le-balle-di-Taverna-del-Re-per-riciclare-tutto-no-a-combustione.zip
default icon Comunicato-Stampa-M5S-Bene-aprire-le-balle-di-Taverna-del-Re-per-riciclare-tutto-no-a-combustione.zip