Archivi categoria: Politica Nazionale

“Plis com tu itali,Rome & you?”

Rome&YouPrendo una breve pausa dalla questione ISIS, anzi Prima Guerra Globale, per trattare un tema che è più importante, e non mi riferisco alla “Barcaccia” in se ma ad un discorso molto più generale.

Le opere d’arte raccontano la storia dei popoli, le loro glorie, le loro cadute. I monumenti stanno li, fermi, apparentemente immutati per giorni, mesi, anni, secoli e non si perdono un secondo. Hanno visto puttanieri diventare papi, criminali diventare capi di stato e re trascinati nel fango, hanno rappresentato la ricchezza, e spesso sono stati figli della miseria, ma hanno sempre accolto nello stesso identico modo tutti imperatori e mendicanti; in questo i monumenti sono una forma altissima e lungimirante di redistribuzione della ricchezza e creazione di benessere.

Continua la lettura di “Plis com tu itali,Rome & you?”

La Prima Guerra Globale è qui.

Alcuni dicono che la Terza Guerra Mondiale (WWIII) è impossibile, credo abbiano ragione, non ci sarà la terza guerra mondiale, siamo al riscaldamento della Prima Guerra Globale. La Prima Guerra Globale “The First Global War” FGW o GWI, come direbbero gli anglofoni, è già qui.

Non può essere la Terza Guerra Mondiale, perché il mondo, e la tecnologia, che hanno prodotto le prime due non esistono più. Chiamarla così sarebbe come chiamarla 1560a Guerra Punica, significa aspettarsi  la cosa sbagliata, che non avverrà. Continua la lettura di La Prima Guerra Globale è qui.

Tiziano De Simone: Candidato alle Primarie del MoVimento 5 Stelle

Scrivo questo post, che in realtà è una raccolta di link, per permettere a chi non mi conosce di scoprire qualcosa in più su di me, potete partire dalle sezioni del blog  “Persone che mi ispirano” o “Le mie lotte”, dovrei espanderle, ma c’è comunque tanto.
Non ho realizzato un video, sarebbe forse stato utile farlo, ma un po’ per carenza di tempo un po’ perché sono inconciliabile con uno spot (quel che va bene per la scienza delle comunicazioni non va bene per me) un po’ per altri motivi non l’ho fatto, comunque in rete troverai certamente dei video che mi riguardano, alcuni anche semplicemente digitando il mio nome su youtube o google. Non voglio peccare di omissione, e quindi ti segnalo questi post, pubblicati su questo blog, su quello di Grillo e altrove. Non so se ti prenderai la briga di leggerne anche solo uno, magari quello che più ti intriga, pensa,però, che io li ho scritti, magari di fretta, magari con rabbia, a volte stanco o deluso, li ho scritti non perchè oggi si vota ma perché volevo che tu ieri sapessi qualcosa. Continua la lettura di Tiziano De Simone: Candidato alle Primarie del MoVimento 5 Stelle

Arriva la ghigliottina.

Ghigliottina IMU-BankitaliaAveva detto che non lo avrebbe fatto, ma alla fine la presidente della camera, Laura Boldrini, ha tagliato la discussione facendo calare “la ghigliottina” sul decreto IMU-Bankitalia,ossia il  decreto legge 30 novembre 2013, n. 133 disposizioni urgenti concernenti l’IMU, l’alienazione di immobili pubblici e la Banca d’Italia.

Ma cosa è questa “gligliottina alla camera”?

Essendo il decreto legge vicino alla scadenza (alle 23:59 del 29 Gennaio 2014) e NON REITERABILE nei contenuti (vedere la sentenza della Corte costituzionale n. 360 del 1996) la Boldrini ha usato la possibilità, mai sfruttata prima alla camera, di tranciare la discussione e passare direttamente al voto compiendo, in buona sostanza, uno stupro a danno della democrazia parlamentare.

E cosa dice il decreto IMU Bankitalia?

Come da prassi si mischiano trippa e caviale, la trippa per noi pezzenti è la seconda rata dell’ IMU, circa 2 miliardi di euro, che il decreto formalmente ci consentirebbe di non pagare, ma dato che i soldi altrove non li vogliono prendere alla fine sarà sempre pantalone a pagare. Mentre il caviale consiste nell’ aumento del valore del capitale di Bankitalia da 200.000.000 di vecchie lire a 7.500.000.000 di euro ossia (arrotondando) 1.500.000.000.000 di vecchie lire. Il bello è che in realtà vale molto di più, ma i signori proprietari (ossia i proprietari delle S.p.A che la possiedono) non si sono già arricchiti abbastanza? Metto i valori in colonna a beneficio della leadership nazionali, magari così si rendono meglio conto di cosa fanno:

valore di bankitalia prima    200.000.000 valore di bankitalia dopo    1.500.000.000.000

Ma a voi le banche hanno mai trasformato un mutuo da 100.000 euro in un mutuo di 13 euro? O il vostro conto da 13.000 a 97.000.000 di euro? Perché la proporzione e questa. Sembra che gli eletti del MoVimento 5 stelle si siano un po’ arrabbiati, e mi sembra il minimo. Domanda: Perché non Nazionalizziamo Bankitalia? Diamogli questi 200.000.000 milioni fetenti di vecchie lire e POI la rivalutiamo. Quanti problemi risolveremmo, in fondo quando nacque doveva essere pubblica…