Archivi categoria: Post ospiti editati

Perforazioni nei Campi Flegrei: Incontro all’osservatorio Vesuviano sul CFDDP

Questa mattina, a Napoli, presso la sede dell’Osservatorio Vesuviano in Via Diocleziano 328, si è svolta  una conferenza-incontro con i cittadini sul tema del CFDDP (Campi Flegrei Deep Drilling Project – Progetto di perforazione profonda nei Campi Flegrei).

Continua la lettura di Perforazioni nei Campi Flegrei: Incontro all’osservatorio Vesuviano sul CFDDP

Cosa sta succedendo ad Acerra?

Gli abitanti dei comuni di Acerra  e limitrofi  non riescono a sapere nulla di quello che avviene nell’interno e all’esterno dell’inceneritore, nonostante le continue rassicurazioni dell’a2a e dell’Arpac a tutt’oggi un cappa di omertà grava intorno all’inceneritore.

Godendo di una immunità, datagli in primis da tutti i governi che si sono succeduti da Prodi (ricordiamo il decreto che a Governo caduto emano coprendo le discariche e gli inceneritori con il segreto di stato) fino ad arrivare a Mario Monti dove con un vero e proprio diktat obbliga la Regione Campania a sborsare una somma rilevante per l’acquisto dell’inceneritore pari a 355 milioni di euro all’Impregilio. Ricordiamo inoltre che  il Comune di Acerra,  si è visto messo in mora dalla FIBE (Impregilo) con la richiesta di 1,7 milioni a titolo di smaltimento rifiuti.

Continua la lettura di Cosa sta succedendo ad Acerra?

CANCRO DELLA TIROIDE: IN ITALIA AUMENTO ECCEZIONALE… LA CAMPANIA? NON CI SONO DATI!

 

L’inquinamento radioattivo è il più’ pericoloso, il più’ diffuso e il più’ negato a tutti i costi con forza da tutto lo Stato (con in testa i Servizi Segreti) ! E’ oggi accertato in Italia un eccezionale aumento del cancro della tiroide in Italia , con vertiginose differenze tra regioni.
Continua la lettura di CANCRO DELLA TIROIDE: IN ITALIA AUMENTO ECCEZIONALE… LA CAMPANIA? NON CI SONO DATI!

Campania all’avanguardia: fra rifiuti e mutazioni genetiche

Di Franco Ortolani– L’emergenza rifiuti in Campania sta iniziando a determinare una mutazione genetica. Da circa 17 anni sono spuntati sempre più numerosi gli individui, locali e importati, che prosperano sulle emergenze ambientali provocate da eventi naturali o provocate ad arte dall’uomo. Hanno un comportamento strano; forse traendo ispirazione da Paperon de Paperoni, che si tuffa nelle monete, costoro amano immergersi nel fango o nei rifiuti e non disdegnano, ogni tanto, qualche sniffata di fumo termovalorizzante.

Continua la lettura di Campania all’avanguardia: fra rifiuti e mutazioni genetiche