Archivi tag: Comunicato Stampa

CS: Linea 6, resoconto del sopralluogo dei parlamentari M5S

doc icon CS-sopralluogo-Ansaldo.doc

COMUNICATO STAMPA M5S NAPOLI

SOPRALLUOGO ISPETTIVO AI CANTIERI ANSALDO DELLA LINEA 6

Roberto Fico: “Siano resi pubblici i monitoraggi dall’apertura dei cantieri ad oggi”

Paola Nugnes: “Venga istituita una commissione di esperti indipendenti nominati dal ministero dell’Ambiente”

Si è svolta stamattina la visita dei parlamentari del M5S Roberto Fico e Paola Nugnes al cantiere della stazione di San Pasquale a Chiaia, in concessione all’impresa ligure Ansaldo Sts, insieme ad una delegazione di tecnici ed attivisti del quartiere, tra cui il professor Giovan Battista De’ Medici. Gli ingegneri della ditta  Ribecco, Liguori e Moccia, insieme al professor Viggiani, ai dirigenti del Comune Giuseppe Pulli e Serena Riccio, hanno accompagnato i parlamentari all’interno del pozzo di stazione fino al piano del tunnel in costruzione, a trenta metri di profondità, e hanno risposto alle domande poste dai presenti. In particolare, il confronto si è avuto sulle condizioni di sicurezza dell’intera tratta metropolitana della Linea 6 e del cantiere di Arco Mirelli, attualmente sotto sequestro dopo l’incidente del 4 marzo scorso, nonché dell’impatto dell’opera a carico delle falde sotterranee.

“E’ incredibile che non sia stato mai aperto nessun canale di dialogo tra la cittadinanza, la ditta e il Comune su un’opera pubblica come la metropolitana” ha dichiarato il deputato Fico “Perciò, abbiamo chiesto che sia organizzata quanto prima un’assemblea pubblica dove le parti possano confrontarsi liberamente, e su questo c’è stata disponibilità sia del Comune che di Ansaldo. Il Comune poi, in persona del dottor Pulli, ha accolto la nostra richiesta di rendere pubblici sul sito web istituzionale i risultati dei monitoraggi di Ansaldo dal 2008 ad oggi, non appena il magistrato avrà concesso l’autorizzazione per la loro diffusione”. “Abbiamo anche riscontrato la difficoltà per i cittadini coinvolti dal crollo del 4 marzo di ottenere l’accesso agli atti pubblici in tempi ragionevoli” ha proseguito Fico “Io e la senatrice Nugnes ci siamo impegnati ad apporre le nostre firme alle istanze, per velocizzare così le procedure di rilascio dei documenti. Per quanto riguarda infine la questione della Villa Comunale, ci terremo in contatto con la cittadinanza per acquisire maggiori informazioni sulle condizioni in cui versa e capire come stanno davvero le cose”.

Secondo i tecnici Ansaldo, le stazioni della linea 6 saranno pronte entro il 2015 eccetto quella di piazza Municipio dove sono stati ritrovati importanti reperti archeologici; i costi si aggirano intorno ai 650 milioni di euro, già stanziati, su cui si attende lo sblocco dei mutui da parte di Palazzo San Giacomo per completare i finanziamenti. Tali costi non sono comprensivi del deposito / officina da costruire a via Campegna su cui insiste dal 2008 lo stop della Corte dei Conti.
La
VIA (Valutazione d’Impatto Ambientale) risulta essere stata rilasciata dalla Regione nel 2010.
E’ emersa con chiarezza una discrasia tra diverse teorie scientifiche riguardo la geologia del sottosuolo. Mentre alcuni geologi indipendenti denunciano che – non solo le stazioni – ma anche il tunnel possa aver alterato lo stato di equilibrio delle falde acquifere, con gravi conseguenze da temersi per la sicurezza dell’abitato, i geologi e geotecnici di Ansaldo affermano che il tunnel non ha alcun impatto sulla falda acquifera. Il punto della discordia sembra essere il banco tufaceo, dai primi considerato come uno spartiacque tra una falda profonda in pressione ed una superficiale, dai secondi visto come un tutt’uno (sotto il profilo idrogeologico) con i terreni superficiali.

La cittadina senatrice Paola Nugnes propone che venga istituita una commissione di esperti indipendenti nominata dal Ministero dell’Ambiente per fare chiarezza sulle problematiche tuttora irrisolte, e contatterà il ministro Orlando a questo fine. Consiglia poi anche che le associazioni di cittadini e l’Ansaldo creino dei tavoli di incontro tra i tecnici di fiducia delle associazioni e quelli di ansaldo.

“Occorre trasparenza e partecipazione, è necessario appurare i fatti e scongiurare e confutare tutte le pur legittime preoccupazioni” dichiara la senatrice Nugnes ” perchè il Comune ha inviato ingiunzioni alla messa insicurezza a tanti condomini che formano la cortina della Riviera di chiaia come sembra sia avvenuto? É vero che in molti lamentano difficoltà nell’apertura delle portafinestre, cedimenti e fessurazioni nei pavimenti, se cosi fosse vero le indagini andrebbero sicuramente estese a tutto il fronte e verificato lo stato di sicurezza e di tenuta del terreno e dei fabbricati. Il principio di cautela ci impone senza allarmismi di verificare ogni dato. Noi riterremo opportune periodici incontri tra il Comune, i tecnici dell’Ansaldo e i cittadini per avere ragione dei progetti, dello stato di avanzamento dei lavori e delle indagini, là dove le notizie possono essere divulgate, l’istituzione di un comitato tecnico scientifico dei cittadini cui dare il permesso di accesso agli atti, visite periodiche al cantiere, affiancamento ai CTU nei sopralluoghi”.

Napoli, 17 Settembre 2013

MoVimento 5 Stelle Napoli
([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

CS: Su salute e ambiente non si deroga

Gli abitanti della #Campania conoscono bene due immagini: quella dei cumuli di #rifiuti tossici smaltiti da anni illegalmente nelle nostre campagne, e quella dei roghi, anch’essi tossici, che ogni giorno avvelenano il nostro territorio sprigionando sostanze altamente nocive nell’aria.

Poi hanno ben presente un dato: in Campania si muore di tumore più che in altre regioni italiane.

Sono immagini e informazioni che non si dimenticano e che animano ogni giorno l’impegno di chi non ci sta a questo stato di cose e intende battersi perché anche in Campania vengano garantite con la massima serietà la #salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente in cui tutti viviamo.

Noi tutti Parlamentari campania del #M5S lottiamo affinché venga messa in risalto la corrispondenza tra la condizione di inquinamento ambientale accertata e l’aumento delle malattie tumorali e malformazioni, “inspiegabilmente” in controtendenza rispetto alle statistiche nazionali.

Non ci occorre la prova scientifica del nesso causa-effetto per riconoscere l’evidenza che è sotto gli occhi di tutti. Noi siamo quello che mangiamo, beviamo, respiriamo, e i frutti della nostra terra avvelenata stanno producendo quanto epidemiologi ed oncologi riscontrano e denunciano quotidianamente: l’aumento di malformazioni, l’alta incidenza di forme tumorali che per la loro stessa natura, quando si manifestano, sono considerate sentinelle ambientali.

L’evidenza numerica di tutto ciò sarebbe già possibile incrociando, quasi a costo zero, dati esistenti nelle aziende sanitarie, che per inerzia o incapacità non vengono scientificamente organizzati.

La Campania è da anni la discarica abusiva del Paese, arrivando ad inghiottire oltre 3 milioni di tonnellate di rifiuti tossici. Noi continueremo a batterci, accanto a migliaia di cittadini che ogni giorno denunciano l’avvelenamento del territorio, perché questo omicidio di massa abbia fine.

Chiediamo l’impegno del governo perché assuma provvedimenti urgenti utili a bloccare gli sversamenti e gli incendi abusivi, a dare avvio immediato ad un serio piano di bonifica dei territori, ad adottare misure sanitarie di indagine e conseguente tutela dei cittadini esposti per anni a sostanze inquinanti.

Su salute e ambiente non si deroga. E’ la battaglia per la nostra vita, la nostra sopravvivenza, e non ci fermeremo di fronte a nulla.

– I Parlamentari campani del #Movimento5Stelle



MoVimento 5 Stelle Napoli
([email protected])
Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

CS: Linea 6, sopralluogo dei parlamentari M5S ai cantieri Ansaldo

doc icon CS-sopralluogo-Ansaldo.doc

COMUNICATO STAMPA M5S NAPOLI

LINEA 6, SOPRALLUOGO DEI PARLAMENTARI AI CANTIERI ANSALDO

Domani, Martedì 17 Settembre alle ore 8:30, i parlamentari del Movimento 5 Stelle Roberto Fico e Paola Nugnes, effettueranno un sopralluogo presso il cantiere della stazione di San Pasquale a Chiaia della metropolitana di Napoli – Linea 6, unitamente ad una delegazione di tecnici indipendenti ed attivisti, per constatare da vicino l’avanzamento dei lavori e la loro conformità con le condizioni di sicurezza. Analoga richiesta è stata avanzata per il cantiere di Arco Mirelli, ancora sotto sequestro, a cui tuttavia la Procura ha negato l’accesso fino alla conclusione delle indagini preliminari.

Quest’azione si inserisce nell’ambito del percorso di indagine parlamentare avviato a pochi giorni di distanza dal crollo di palazzo Guevara di Bovino del 4 marzo scorso e che ha portato alla presentazione di due interrogazioni (l’ultima presentata il 12 settembre, a firma della senatrice Paola Nugnes) e di una mozione accolta dal Senato in cui si impegna il Governo a rafforzare le misure di controllo e monitoraggio sui cantieri della Riviera di Chiaia.
Ad oggi, oltre un centinaio di persone è costretto a rimanere fuori dalle loro abitazioni a seguito dell’incidente del 4 marzo, e anche tra i residenti rientrati si temono le conseguenze dell’impatto idrogeologico dei lavori del metrò sull’intera Riviera di Chiaia: ricordiamo che la Linea 6 è la versione “aggiornata” della ex LTR progettata in previsione dei mondiali del ’90 (interrotta dopo lo scandalo Tangentopoli), e che è costata finora 750 milioni di euro di fondi pubblici, che sarebbero stati sufficienti a riconvertire l’esistente linea tranviaria in una metropolitana di superficie ed anche a rimodernare le fatiscenti linee su ferro di buona parte della Regione Campania.

Napoli, 16 Settembre 2013


MoVimento 5 Stelle Napoli
([email protected]) Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli

CONFERENZA STAMPA MOVIMENTO 5 STELLE NAPOLI

doc icon CONFERENZA-STAMPA-14-settembre.doc

CONFERENZA STAMPA M5S NAPOLI

AGORÀ A 5 STELLE IN PIAZZA DANTE A NAPOLI:

UNA GIORNATA DI MOBILITAZIONE E RIFLESSIONE

Nell’ambito della giornata di mobilitazione e riflessione organizzata sabato 14 settembre in piazza Dante a Napoli, è indetta alle ore 12:30 (nella stessa piazza Dante) una CONFERENZA STAMPA con i portavoce parlamentari presenti all’iniziativa. Oltre a rispondere su temi di carattere nazionale, come la battaglia in difesa della Costituzione, e a spiegare il senso dell’Agorà a 5 Stelle, saranno presentate comunicazioni su diversi temi, tra cui, in particolare, la questione del nuovo inceneritore a Giugliano e le problematiche relative ai dissesti in corso alla Riviera di Chiaia a Napoli. Nella stessa occasione sarà anche presentato un questionario ai cittadini sulla mobilità a Napoli.

Hanno confermato la loro partecipazione alla conferenza stampa i cittadini deputati Roberto Fico, Angelo Tofalo, Vega Colonnese, Luigi Gallo, Silvia Giordano;i portavoce al Senato della Repubblica, Paola Nugnes, Vilma Moronese, Sergio Puglia, Andrea Cioffi.

La giornata – battezzata AGORÀ A 5 STELLE– sarà divisa in due parti.

Nella mattinata i cittadini potranno incontrare liberamente gli eletti a Cinque Stelle in Parlamento, porre delle domande ed esprimere opinioni in un confronto aperto su tutti i temi di maggiore attualità della situazione politica nazionale, dalla battaglia in difesa della Costituzione ai numerosi temi oggetto di azione parlamentare negli ultimi mesi. Tra questi anche argomenti di interesse regionale e locale, come la battaglia per la Terra dei Fuochi e la preoccupante situazione di dissesto venutasi a creare alla Riviera di Chiaia di Napoli per effetto della costruzione della linea 6 della Metropolitana.

Nel pomeriggio l’ AGORÀ A 5 STELLEprosegue, approfittando della presenza dei cittadini parlamentari impegnati in molte commissioni permanenti di Camera e Senato, con gazebo tematici organizzati da gruppi di cittadini attivisti su diverse materie di pubblico interesse e oggetto di azione del M5S, in cui tutti i cittadini interessati potranno partecipare e intervenire.

Sono in preparazione gazebo tematici incentrati sui seguenti argomenti: valorizzazione dei beni culturali, ambiente e salute, economia e politiche europee, mobilità e trasporti, attività produttive e agricoltura, politiche urbane. I cittadini deputati e senatori, da parte loro, riassumeranno le attività in corso nelle Commissioni Parlamentari di appartenenza e le principali proposte in discussione presentate dal Movimento 5 Stelle.

In chiusura, si riunirà nuovamente l’assemblea plenaria dell’AGORÀ A 5 STELLE, in cuiconfluiranno proposte e idee scaturite dalle discussioni tematiche, per un momento finale di condivisione a tutto campo delle idee e proposte del Moimento 5 Stelle a Napoli e in Campania.

Napoli, 12 settembre 2013


MoVimento 5 Stelle Napoli
([email protected]) Contatto Twitter:@stampaM5Snapoli