Archivi tag: referendum

Ventisette Milioni di GRAZIE.

Quarto Stato con le bandiere del comitato acqua bene comunePer scrivere questo post volevo fare un conto preciso di quanti elettori fossero andati a votare, ma subito mi sono reso conto che avrei dovuto fare una media fra i quesiti, non sarei potuto essere preciso, al più pedante, inoltre a ben pensarci non voglio ringraziare tutti, alcuni proprio non lo meritano, sono quella pletora di politicanti da due soldi che sono andati a votare solo nel tentativo di cavalcare l’onda o di farsi i dispetti fra loro mentre fino a ieri volevano privatizzare l’acqua, quelli che vogliono usare il referendum contro il “Berlusconi” ma che sono l’unica ragione che gli ha permesso, fino ad ora, di stare dove sta, quelli che stanno solo pensando “e adesso come facciamo?”
Continua la lettura di Ventisette Milioni di GRAZIE.

Banchetto Proreferendum – Piazza San Vitale 9/06/11 (fine)

www.movimentonapoli.it – Il MoVimento 5 Stelle presente a Fuorigrotta con un banchetto informativo nei giorni a ridosso dei referendum del 12 e 13 Giugno 2011. Un anno fa, sempre a Piazza San Vitale, raccoglievamo le firme per la richiesta di referendum sull’acqua pubblica. E’ finalmente arrivato il momento del voto! Andiamo tutti!

Banchetto Proreferendum – Piazza San Vitale 9/06/11 (inizio)

www.movimentonapoli.it – Il MoVimento 5 Stelle presente a Fuorigrotta con un banchetto informativo nei giorni a ridosso dei referendum del 12 e 13 Giugno 2011. Un anno fa, sempre a Piazza San Vitale, raccoglievamo le firme per la richiesta di referendum sull’acqua pubblica. E’ finalmente arrivato il momento del voto! Andiamo tutti!

Se questo è progresso……come l’acqua ci è stata rubata

Fermo in bici prendo acqua alla fontana
Acqua LIBERA!!

Non molti decenni fa – è memoria se non dei nostri genitori o almeno dei nostri nonni – gli italiani si recavano con il secchio di legno a riempire l’acqua alla fontana pubblica o al fiume, la usavano per dissetarsi, lavarsi e  cucinare, non dovevano nulla a nessuno, l’acqua era gratis, e non era una gran fatica procurarsela. Quando il secchio si rompeva era buono per scaldarsi d’inverno.

Poi venne il progresso e nelle case giunse l’acqua potabile, veniva pagata poco o niente, era ottima, a portata di mano, un vero balzo in avanti nella qualità della vita, forse dato troppo per scontato, ma il mondo cambiava velocemente e non abbiamo ben capito cosa stesse succedendo.

Continua la lettura di Se questo è progresso……come l’acqua ci è stata rubata